Ceramica siciliana: fatto a mano fa la differenza

Ceramica siciliana: fatto a mano fa la differenza

Comment: 0 Hit: 400

E alla luce delle forme e dei motivi unici, i reperti di quel tempo rappresentano un patrimonio umano inestimabile: grazie alle tecniche sviluppate in Sicilia, oggi si creano ancora opere d'arte che non possono essere paragonate a nessun altro pezzo.

In effetti, l'arte alta della ceramica in Sicilia era praticata nella preistoria. E alla luce delle forme e dei motivi unici, i reperti di quel tempo rappresentano un patrimonio umano inestimabile: grazie alle tecniche sviluppate in Sicilia, oggi si creano ancora opere d'arte che non possono essere paragonate a nessun altro pezzo.

Le fasi produttive della Ceramica di Caltagirone

Uno dei primi passi è scegliere la migliore argilla possibile come materia prima. Il mio laboratorio "Ceramica Calì" usa le migliori argille della zona del Calatino, che vengono poi raffinate e liberate da pietre e altre impurità in modo che possano essere modellate successivamente manualmente o con l'aiuto di un tornio da vasaio. Non appena il pezzo d'arte modellato è finito, viene bruciato nei forni per la prima volta. Un processo attraverso il quale il pezzo iniziale diventa "terracotta", un termine che indica prodotti ceramici non smaltati. Segue ora la fase di decorazione rigorosamente a mano applicando motivi tipici siciliani con una speciale vernice. Una seconda fase nel forno segue a circa 100 gradi Celsius e il prodotto è pronto. Di fronte a noi abbiamo una delle famose ceramiche maioliche.

È vero che i prodotti fatti a mano sono leggermente più costosi dei prodotti di fabbrica, giustificato del fatto che faccio tutto manualmente. Nulla è prodotto amorevolmente in serie e l'esclusività richiede molto lavoro di sviluppo.
Non mi concentro sul processo di produzione, ma sull'oggetto d'arte in se: chiunque non sia disposto a farlo come artigiano dovrebbe scegliere un'altra carriera. La ceramica di Caltagirone è una professione nobile molto antica.

Secondo me il primo scienziato è stato qualcuno che ha sviluppato le prime ceramiche ruotando e modellando l'argilla, dando così il via al periodo neolitico, per così dire. Ed è a causa di questa tradizione che la Sicilia deve milioni di visitatori ogni anno fino ad oggi.

pubblicato da: Stefano Calì In: Oggetti ceramica

Commenti post ceramica Caltagirone

Lascia il tuo commento